• Metodo OCM - The Oil Cleansing Method


    Che cosa è OCM?
    The Oil Cleansing Method è un metodo di trattamento della pelle del viso con oli, basandoci su un semplice principio: il grasso deve scogliere il grasso. Si presume che gli oli, in particolare l'olio di ricino, lavino meglio il viso dei prodotti tradizionali come detergenti, lozioni, gel, mousse, che non solo rimuovono lo sporco ma tolgono lo strato protettivo naturale del viso.
    La pelle dopo il lavaggio deve ricreare la barriera naturale contro i fattori nocivi. Nel caso di OCM, grazie all'olio di ricino la pelle non si danneggia ma si purifica in modo naturale. Questo metodo consente di pulire i pori della pelle, migliorare la circolazione e regolare la produzione di sebo.
    L'olio di ricino viene estratto dai semi di un albero tropicale Ricinus communis (Castor oil). Anche se la ricina è tossica, l'olio di ricino non contiene sostanze nocive. Ha un colore giallo paglierino ed un aspetto denso e vischioso e viene ampiamente utilizzato dall'industria cosmetica principalmente come agente idratante (per risolvere diverse problematiche cutanee: dermatiti, acne, prurito, micosi). Distribuito sulla pelle forma una pellicola che riduce l'evaporazione dell'acqua cutanea ed è una caratteristica molto utile perché a differenza di altri oli e grassi, crea un'emulsione perfetta da sembrare quasi solubile in acqua e soprattutto non è comedogeno. Per quanto riguarda le proporzioni della formulazione della miscela OCM, più la pelle è grassa, maggiore sarà la quantità di olio di ricino necessaria.

    Cosa serve per effettuare OCM?
    La miscela di oli e panno in microfibra o una spugnetta di alghe.
    Per eseguire OCM dobbiamo preparare la nostra miscela di oli. Si consiglia di scegliere un "olio di base" adatto al nostro tipo di pelle a cui aggiungeremo l'olio di ricino che diverrà l'olio "purificante/detergente" ed eventualmente, ma non obbligatoriamente, un terzo olio con qualche proprietà particolare.
    A seconda del tipo di pelle dobbiamo far riferimento alle seguenti proporzioni (eventualmente modificabili in base alle proprie esigenze)
    - pelle normale e mista - 20% di olio di ricino + 80% di "olio di base"
    - pelle grassa ed acneica - 30% di olio di ricino + 70% di "olio di base"
    - pelle secca - 10% di olio di ricino + 90% di "olio di base"
    All'inizio come olio di base trovatene uno poco costoso e facilmente reperibile (non raffinato e spremuto a freddo). Si consiglia quello di vinaccioli, ma evitate l'olio di oliva che può risultare pesante ed otturare i pori.
    Preparate la miscela in piccola quantità, massimo 50ml e conservatela in una bottiglietta di vetro scuro lontano dalla luce diurna.

    Che tipo di olio usare?
    PELLE SECCA, MATURA, SENSIBILE:
    olio di mandorle dolci, olio d'oliva, olio di vinaccioli, olio di nocciolo di ciliegia, olio di olivello spinoso, squalene di olio di oliva, olio di avocado, olio di semi di lampone, olio di semi di fragole, olio di borragine, olio di Argan, olio di nocciola, olio di rosa mosqueta, olio di semi di melograno, olio di nocciolo di albicocca, olio di germe di grano, olio di semi di fichi d'India, olio di calendula, olio di macadamia, olio di enotera.
    PELLE NORMALE:
    olio di avocado, olio di nocciola, olio di rosa mosqueta, olio di semi di melograno, olio di nocciolo di albicocca, olio di mandorle dolci, olio di jojoba, olio di cocco.
    PELLE GRASSA:
    olio di noce, olio di cedro, olio di jojoba, olio di semi di lino, olio di sesamo, olio di nocciola, olio di nocciolo di pesca, olio di semi di zucca, olio di soia, olio di canapa, olio di riso, olio di tarassaco, olio di iperico.
    PELLE ACNEICA, IMPURA:
    olio di Tamanu (Calophyllum inophyllum)(come supplemento), olio di lino, olio di sesamo, olio di cumino nero, olio di cartamo, olio di frutto della passione (maracuja), olio Perilla.
    SENSIBILE / CON ROSACEA:
    olio di elicriso (Helichrysum Italicum), olio di borragine, olio di vinaccioli, olio di riso, olio di jojoba, olio di sesamo, olio di girasole, olio di mandorle dolci, olio di germe di grano, olio del frutto della passione (maracuja), olio Perilla.
    Olio di argan (Argania Spinosa Oil)  L'olio di argan, ricco di vitamina E è conosciuto per le sue proprietà nutrienti, rigeneranti e ristrutturanti. Il suo alto potere antiossidante contrasta efficacemente l'invecchiamento cellulare. Le proprietà emollienti dell'olio lo rendono adatto anche alla preparazione di prodotti antismagliature e rassodanti. E' raccomandato principalmente nella cura della pelle matura con segni di invecchiamento, in particolare la pelle secca e disidratata, nella cura dei capelli, delle mani e delle unghie. Si assorbe rapidamente grazie alla presenza di acido oleico che favorisce la penetrazione nella pelle dei principi attivi naturalmente presenti nell'olio.
    Olio di baobab (Adansonia Digitata Oil) Olio addolcente, riparatore ed emolliente, molto efficace sulla pelle secca che tira. Lenisce le affezioni della pelle e previene le smagliature. Utile anche per capelli secchi e sfibrati. 
    Olio di avocado (Persea Gratissima Oil) Olio ottenuto dalla polpa essiccata dei frutti, è un ottimo olio antirughe ad azione idratante ed emolliente, destinato alle pelli mature, devitalizzate e disidratate. Indicato per pelli secche e sensibili e nella zona del contorno occhi. 
    Olio di jojoba (Simmondsia Chinensis Oil) Crea una barriera che protegge la pelle dai dannosi fattori esterni e assicura un'adeguata idratazione. Inoltre grazie alla sua similitudine al sebo umano e all'attività antibatterica, regolarizza la pelle grassa. Lenitivo, si assorbe facilmente senza lasciare la sensazione di grasso sulla pelle. Protegge efficacemente contro la disidratazione. E' un ottimo antirughe, ideale come struccante. Regola la produzione di sebo, lenisce le infiammazioni della pelle, psoriasi o eczema, nutre, leviga e previene le smagliature (durante la gravidanza).

    Olio di lino (Linum Usitatissimum Oil) Le sue proprietà ristrutturanti sono dovute alla sua particolare composizione in acidi grassi che vede un'elevata presenza di acido Linoleico che aiuta l'idratazione dei capelli regolando la perdita di acqua e acido Alpha Linoleico che ne mantiene l'elasticità e la resistenza. E' un ottimo rimedio naturale per i capelli ed è utile per contrastare la formazione delle doppie punte. 
    Olio di mandorle dolci (Prunus Amygdalus Dulcis Oil) Olio conosciuto per la sua azione  addolcente e lenitiva sulle pelli irritate e secche. Presenta spiccate proprietà emollienti, nutrienti, eudermiche ed elasticizzanti cutanee. Molto nutriente e ricco di vitamina E, può essere utilizzato come olio da massaggio su tutti i tipi di pelle. Rafforza la barriera protettiva della pelle migliorandone l'idratazione. Raccomandato anche nel trattamento della pelle sensibile dei neonati. Può risultare comedogeno.
    Olio di oliva (Olea Europea Oil) Consigliato per pelli secche, mature, peeling, maschere per capelli e la cura della pelle e delle unghie.. Contiene vitamine del gruppo B, fosforo, ferro, vitamina C ed E. I cosmetici prodotti con olio di oliva hanno proprietà rigeneranti, leviganti e idratanti. Può risultare comedogeno, quindi bisogna fare attenzione con il dosaggio.
    Olio di vinaccioli (Vitis vinifera seed oil) L'olio di vinaccioli ha un elevato contenuto di vitamina E, esercita un'azione anti-invecchiamento della pelle, è particolarmente indicato per la pelle matura, ha un'azione lenitiva e calmante, accelera la rigenerazione di cellule ed illumina l'incarnato. Emolliente, ammorbidisce, nutre delicatamente e idrata la pelle, impedisce inoltre la formazione di punti neri. Anti-infiammatorio, migliora il tono e la compattezza della pelle e grazie alla sua composizione simile alla struttura lipidica della pelle, rafforza la naturale barriera protettiva. 
     photo Oenothera-Biennis_zps8xnc3yp4.jpg
    Olio di enotera (Oenothera Biennis Oil) Olio indicato per pelle secca e problematica, adatto nel caso di dermatite atopica grazie al suo elevato contenuto di acido linoleico ed acido gamma-linoleico che aiutano a ridurre significativamente la perdita di idratazione della pelle. Un formidabile prodotto anti-invecchiamento.
    L'olio di girasole (Helianthus Annuus Oil) L'olio di girasole rinforza la barriera protettiva naturale della pelle, la ammorbidisce e la rigenera. Antiossidante grazie alle grandi quantità di tocoferolo. Non comedogenico. Ideale per pelli grasse e miste. Normalizza inoltre la secrezione sebacea e svolge un'azione antiinfiammatoria, la quale permette di trattare più velocemente l'acne ed i brufoli.
    Cosa aspettarsi da OCM?
    Pelle più liscia e più pulita
    Pori ristretti. Incarnato più sano.
    Diminuzione della produzione di sebo.
    Aumento della rigenerazione della pelle.
    Miglioramento riguardo ai punti neri (MOOOOLTO soggettivo)

    Effetti indesiderati:
    - reazione allergica all'olio di ricino
    - irritazione dopo l'uso del panno in microfibra
    - sfoghi cutanei, brufoli (reazione allergica a qualche olio, non adatta composizione della miscela, uso di oli non puri).

    Perchè OCM non funziona?
    "Non è facile rispondere". A volte dipende dallo squilibrio ormonale. In ogni caso chiedete al vostro medico prima di iniziare cure "fai da te". I medici hanno studiato per anni e sicuramente ne sanno più di noi!!!

    OCM può risolvere il problema dell'acne?
    Può darsi, se gli sfoghi sono causati da prodotti detergenti e struccanti tradizionali aggressivi (Alcool che secca troppo la pelle, creme coi siliconi). Senza capire la vera causa del problema (visita medica), sarà difficile trovare un rimedio.

    OCM può aggravare lo stato della mia pelle problematica?
    Si, se la si tratta in modo troppo aggressivo, si è allergici a qualche tipo di olio o si strofina troppo vigorosamente il viso con il panno. Se il problema persiste vuol dire che l'OCM non fa per voi ed è meglio lasciar perdere!

    Come pulire il viso? (versione ufficiale)
    - Preparare una miscela di olio e un piccolo panno di cotone, mussola, microfibra
    - Lavare le mani
    - Strofinare l'olio tra le mani e applicare sul viso (che può essere anche bagnato)
    - Massaggiare la pelle con movimenti circolari. Si consiglia di evitare la zona perioculare (in quanto l'olio di ricino in particolare, può seccare troppo questa zona)
    - Inumidire un asciugamano/panno in acqua calda (non bollente potrebbe provocare la rottura dei capillari nel caso di pelle sensibile)*
    - Applicare sul viso coperto di olio*
    - Attendere che l'asciugamano/panno si raffreddi*
    - Sciacquare l'olio con l'uso del panno o spugna naturale
    - Ripetere 2-3 volte
    - Alla fine usare un panno per togliere l'olio in eccesso dal viso (senza strofinare la pelle tesa)
    - Inumidire il panno in acqua fredda e pulire la pelle, quindi chiudere i pori
    - Applicare il tonico e la crema
    - Pulire il panno con sapone
    *si può omettere

    Importante!
    Nel caso di pelle acneica e mista si consiglia di usare la miscela composta da: 10% di olio di ricino + 90% di "olio di base" in quanto l'olio di ricino può otturare i pori, favorire la comparsa di brufoli e 
    seccare troppo la pelle causando sfoghi cutanei.
    Il massaggio non deve durare tanto tempo per evitare che il trucco e le impurità vengano assorbite dalla pelle. Evitare di tenere il panno caldo sul viso; questo step è indicato solo  per le persone con pelle normale e secca, ma non quelle con la pelle grassa, acneica e mista.
    Pelle acneica: evitare di strofinare il viso con il panno, dopo il massaggio togliere l'olio con l'uso di acqua e sapone di Aleppo; usare oli leggeri, si può aggiungere qualche goccia di olio di Tamanu, dalle proprietà antisettiche ed antibatteriche, accelerando la cicatrizzazione e la rigenerazione dei tessuti.
    OCM abbassa l'assorbimento di tutte le sostanze attive presenti nelle creme come l'acido retinoico e per questo si consiglia di eliminare tutti i residui di oli.
    Per pelle con capillari evidenziati evitare l'acqua calda, di non strofinare e non coprire il viso con il panno caldo. Usare il sapone di Aleppo 5% oppure altro sapone delicato.
    Usare l'olio di elicriso (Helichrysum Italicum) e successivamente l'idrolato di elicriso.

    Come migliorare il metodo OCM?
    Due volte a settimana anziché usare l'acqua per sciacquare il viso, possiamo preparare un decotto di erbe; nel caso della pelle problematica è consigliato un decotto di lavanda.

    E voi avete mai provato questo metodo di pulizia?



    0 commenti:

    Posta un commento

    Vi ringrazio per tutti i commenti costruttivi o anche un semplice saluto.
    Sono sempre lieta di passare a curiosare nei vostri blog o pagine, ma non pratico il sub4sub ergo tutti i commenti contenenti link saranno cancellati.

     
    Follow Follow on Bloglovin
    Disclaimer
    "Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001"
    Privacy Policy

    CONTACT ME

    Se sei un'azienda o un store online e ti piacerebbe collaborare con me e pubblicizzare i tuoi prodotti all'interno del mio blog, contattami via mail: bitsofblackmoon@gmail.com
    If you are a company or website that would like to start a collaboration or if you are interested in advertising please contact me at: bitsofblackmoon@gmail.com

    CERCA NEL BLOG

    SCEGLI BRAND

    SCEGLI PRODOTTO